Profugo ospitato da una famiglia stupra la figlia di 6 anni della coppia

galgen

L’uomo, un senegalese di 27 anni, era a giorni a casa degli amici provenienti dallo stesso Paese Salvini: «Castrazione chimica, poi espulsione e galera»

 
BOLOGNA — È stata violentata da un amico dei genitori, ospite in casa per qualche giorno a Casalecchio. Vittima delle molestie sessuali è una bambina di sei anni, figlia di una coppia senegalese che vive in Italia da tempo. Domenica pomeriggio i genitori hanno notato che l’uomo, un senegalese di 27 anni, si era appartato nella stanza della figlia e i genitori sono insospettiti. Quando sono intervenuti la bambina ha raccontato in lacrime quello che era successo poco prima: il 27enne dopo averla palpeggiata nelle parti intime si era anche masturbato di fronte alla bambina. I genitori hanno avvertito i carabinieri che hanno arrestato l’uomo e l’hanno salvato dal linciaggio del padre. Il 27enne, in Italia dal 2011 con lo status di profugo, è accusato di violenza sessuale su minore.

SALVINI: «CASTRAZIONE CHIMICA» — Il leader della Lega Nord ha scritto su Facebook: «A Casalecchio un profugo senegalese di 27 anni ha violentato una bimba di 6 anni, figlia di una coppia dello stesso Paese che ospitava questo infame da qualche giorno. Prima Castrazione chimica, poi espulsione e galera, ma a casa sua! Chissà se Renzi, Alfano e Boldrini faranno qualcosa.».

 

About the Author

TEG

Add comment
  • No comments found